News amianto

News Amianto: l'Avv. Ezio Bonanni ti invita a restare aggiornato sulla problematica amianto: notizie, informazioni, esito delle attività di assistenza delle vittime e dei famigliari, per il risarcimento dei danni amianto, rendite INAIL amianto e pensioni amianto.

Tutela vittime amianto

L'Avv. Ezio Bonanni ti guida nella tutela dei tuoi diritti, in caso di esposizione e danni da amianto: risarcimenti, rendite e pensioni amianto.

Consulenza legale gratuita

Chiedi la tua consulenza gratuita allo studio legale dell' Avv. Ezio Bonanni, presso la sede di Roma (Via Crescenzio 2) e presso la sede di Latina (Via Cairoli 10).


Le notizie amianto giorno per giorno...

L'Avv. Ezio Bonanni, difensore delle vittime dell'amianto (che può causare mesoteliomi, tumori polmonari, alla laringe, faringe, esofago, fegato, colon e perfino all’ovaio e per non parlare dell’asbestosi, placche pleuriche ed ispessimenti pleurici e le complicazioni cardio-vascolari) e Presidente dell'Osservatorio Nazionale Amianto, oltre al suo blog dove è possibile consultare e commentare le news pubblicate, mette a disposizione questa sezione del sito per mantenersi informati su tutte le più significative notizie in materia di amianto/asbesto.

24.12.2017

Le vittime dell'amianto, affette da mesotelioma potranno conseguire nel 2018, 2019 e 2020 l'indennizzo una tantum sino ad un massimo di 5.600,00 euro (Amianto, Prorogata sino al 2020 l'una tantum per le vittime di mesotelioma).

L'Osservatorio Nazionale Amianto è a disposizione di cittadini e famigliari esposti ad amianto attraverso i suoi servizi. L'ONA e l'Avv. Ezio Bonanni ha tutelato i cittadini anche durante gli incendi di questi mesi, attivando un'unità di crisi gestita, oltre che dall'Avv. Ezio Bonanni, da volontari (medici, psicologi e chimici ONA) e coordinatori (Capannone distrutto, paura per l’amianto). 

23.12.2017

Tra gli obiettivi dell'Avv. Ezio Bonanni e dell'Osservatorio Nazionale Amianto c'è la bonifica e la messa in sicurezza delle scuole (Amianto, bonifica alla materna San Michele). In Italia sono ancora 2400 le scuole con amianto, con 350 mila tra docenti e non, esposti alla fibra killer. Secondo il V Rapporto Renam (fermo al 2012) sono 63 i casi di mesotelioma censiti tra il personale scolastico e non. E'importante bonificare, bonificare, bonificare! (Fiume Oreto, sequestrata area di cinquemila metri. Scoperte lastre di amianto e rifiuti di vario genereLa Veralli-Cortesi ha smaltito l’amianto abbandonato e Caltanissetta, tolto l’amianto a Trabonella: la miniera diventa sito turistico)

Il mesotelioma è la patolologia "sentinella" causata dell'esposizione ad amianto. Ogni anno in Italia sono circa 1900 le persone che si ammalano. Nel maxiemendamento alla legge di bilancio per il prossimo triennio 2018/20 è prevista un'estensione delle prestazioni del Fondo vittime amianto in favore dei malati di mesotelioma, o dei loro eredi, per esposizione familiare o ambientale (Amianto: estensione fondo per malati mesotelioma in legge bilancio 2018).

L'Osservatorio Nazionale Amianto , attraverso l'Osservatorio Nazionale dei Rifiuti, si occupa di fronteggiare l'emergenza rifiuti. Sono centinaia le segnalazioni di rifiuti, speciali e non, abbandonati lungo le strade (Palermo, rifiuti e amianto sull'Oreto: sequestrata un'area di 5mila metri quadrati). Attraverso la piattaforma ONA Guardie Nazionale è possibile segnalare la sospetta presenza di amianto. 

L'Avv. Ezio Bonanni, presidente dell'Associazione, plaude di fronte alle iniziative intraprese da Comuni e Istituzioni per incentivare bonifica, rimuovere l'amianto ed effettuare campionamenti (Amianto nel sottosuolo, stanziati 160 mila euro per le analisi del parco Cassarà e Bonifica amianto, in arrivo un nuovo finanziamento). Il Ministero dell’Ambiente ha corrisposto al Comune la somma di 15 mila euro messa a disposizione come contributo alla progettazione preliminare e definitiva di interventi di bonifica di edifici pubblici contaminati da amianto, in particolare gli edifici scolastici (Trezzano. Amianto, ottenuto il finanziamento del Ministero dell’Ambiente)

22.12.2017

Continuano le assoluzioni per le morti d’amianto al polo chimico Montefibre di Pallanza (Amianto Montefibre, tutti assolti gli ex manager dello stabilimento di Verbania). La burocrazia e i lunghi tempi dei processi continuano a prevalere sulla salute umana e sulla giustizia di coloro che sono stati vittime dell'amianto, che si sono ammalati e, putroppo, anche deceduti. Senza dimenticare mogli e figli che si sono ritrovati vedove e orfani troppo presto. Grazie anche all'insistenza e alla tenacia dell'Avv. Ezio Bonanni, è stato approvato dalla Camera un emendamento alla legge di Bilancio relativo alla proroga del Fondo vittime dell’amianto istituito già dal 2008. Il Fondo, costituito presso l’INAIL, è stato previsto in favore di tutte le vittime  che  hanno contratto  patologie  asbesto-correlate per esposizione all'amianto e alla fibra  "fiberfrax", e  in caso di premorte, in favore degli eredi ( Per saperne di più Amianto, dal governo 27 milioni l'anno per il fondo vittime). La grave emergenza relativa all’amianto presente in edifici e manufatti di tutta la nazione coinvolge anche la regione Marche e la città di Senigallia (Amianto: un problema irrisolto che continua a causare decessi). Secondo le stime dell’Ufficio Internazionale del Lavoro, sono circa 120.000 i decessi causati nel mondo ogni anno da tumori provocati dall’esposizione all’amianto, una strage: la sola Italia ne conta circa 4.000. Ma quel che è peggio è che ancora non è passato il “picco” di casi legati all’amianto, previsto, secondo l'Osservatorio Nazionale Amianto, per il 2025.

La prevenzione all'interno del posto di lavoro è importantissima, e lo diventa ancora di più quando si lavora a contatto con sostanze cancerogene. Per questo il datore di lavoro è tenuto a garantire un lavoro salubre per tutti i suoi dipendenti (L’amianto in fabbrica, uno degli ex operai dell’indotto: “Nessuna informazione…ci fornivano solo scarpe, guanti ed elmetto” ).

Le istituzioni e i Comuni devono attivarsi, anche in sinergia con il sostegno offerto dall'Osservatorio Nazionale Amianto, per cercare insieme di fermare questa carneficina, attraverso bandi di bonifica e rimozione di questa fibra killer (Rimozione amianto ecco il bando per scuole e bocciodromoBonifica amianto, l’impegno dell’Amministrazione per una città pulita e Bonus amianto 2017 per gli edifici pubblici).

Leggi anche:

21.12.2017

Il caso della Fibronit di Broni è ben noto alla cronaca. Nonostante i mille decessi e l'aumento dei casi ogni anno, continuano a non esserci colpevoli. Dopo circa 20 anni tra indagini preliminari e procedimento giudiziario nelle 3 fasi cala il sipario: la Corte di Cassazione ha pronunciato la sentenza di rigetto del ricorso del procuratore generale presso la Corte di Appello di Milano e ha confermato l’assoluzione per gli imputati, uno dei quali però era stato già condannato in via definitiva dalla Cassazione. “Esprimo la mia incredulità per il giudizio della Cassazione, che ha rigettato il ricorso del procuratore generale della Corte di Appello di Milano", dichiara l'Avv. Ezio Bonanni, legale di oltre 20 parti civili (Amianto, assoluzione definitiva per due ex manager della Fibronit di Broni e Amianto: mille morti ma la Cassazione assolve gli imputati della Fibronit). 

19.12.2017

Amianto, sciopero fame a Montecitorio: l'Avv. Ezio Bonanni sostiene la mobilitazione delle vittime dell'amianto anche ben oltre le aule dei tribunali, in cui è costantemente impeganto, fermo restando il principio del rispetto della legalità.

Il 19.12.2017, l'Avv. Ezio Bonanni ha preso atto che è stato dato il semaforo verde alla rimozione dell'amianto dal sito Napoli-Bagnoli (leggi l'articolo Rilancio Bagnoli, via libera alla rimozione dell’amianto e all’analisi di rischio), anche se con ritardo, rispetto all'entrata in vigore della L. 257/92, e soprattutto per le condizioni di rischio dei cittadini, comprovata dai numerosi casi di mesotelioma, placche pleuriche, ispessimenti pleurici e altre malattie asbesto correlate.

Nel frattempo, l'Avv. Ezio Bonanni è stato impegnato presso il Tribunale di Torino, per il processo Eternit Bis ( per saperne di più Eternit bis: domani processo al Tribunale di Torino. Ona: “Rendere giustizia alle vittime, anche di Siracusa” e Processo Eternit Bis Torino: rinvio al 15 febbraio 2018), con particolare attenzione anche per le vittime della città di Siracusa.

L'Osservatorio Nazionale Amianto e l'Avv. Ezio Bonanni non si fermano, e rendono noto che sussiste un bando da 6 milioni per le bonifiche di amianto: certo una misura del tutto insufficiente, ma vale il principio "si comincia a sollevare la voce, ancorchè economicamente flebile dei contributi per la bonifica" (Amianto negli edifici pubblici, bando da 6 mln per le bonifiche). Misure che l'Avv. Ezio Bonanni ha chiesto alle Istituzioni per rimuovere/bonificare l'amianto/asbesto, e così da evitare altre esposizioni ad amianto, e quindi altre malattie (mesotelioma, cancro polmonare da amianto, placche pleuriche, ispessimenti pleurici, asbestosi, etc.): una  strage tutt'ora in corso.

L'Osservatorio Nazionale Amianto ha istituito l'Osservatorio Nazionale dei Rifiuti proprio per fronteggiare l’emergenza e arginare la contaminazione dei luoghi di vita e di lavoro e i danni all’ambiente e alla salute che ne conseguono. Lo scorso anno sono state prodotto oltre 30 milioni di tonnellate di rifiuti, senza considerare quelli a rischio (Catania, strade e piazze più sporche. E c'è pure l'amianto di Natale e Amianto nei cavalcavia di corso Grosseto).

L'allarme amianto è anche a Roma, nella zona della Magliana, nel sito della ex Buffetti Grafica S.p.A.. Quella dell’ex Buffetti è storia antica. Sono ormai vecchie di dieci anni le prime sentenze che riconoscevano i benefici amianto a lavoratori del sito Buffetti presso Roma, zona Magliana. Ora si attende la bonfica del sito, già annunciata lo scorso mese (Stabilimento ex Buffetti: a quando la bonifica dall’amianto?). L'unica soluzione per eviatre malattie da asbesto e decessi è ricorrere alla bonifica (prevenzione primaria), per fortuna molti passi sono stati fatti (Amianto: al via due importanti bonifiche e RICHIESTA FINANZIAMENTO INTERVENTI DI BONIFICA AMIANTO EDIFICI PUBBLICI), anche se c'è ancora molto da fare.

Leggi anche:

 

18.12.2017

16.12.2017

15.12.2017

18.11.2017

17.11.2017

16.11.2017

15.11.2017

14.11.2017

13.11.2017

12.11.2017

11.11.2017

10.11.2017

09.11.2017

08.11.2017

03.11.2017

02.11.2017

01.11.2017