Mesotelioma

I mesoteliomi sono tumori da amianto che colpiscono le cellule del mesotelio, il tessuto che avvolge le membrane sierose degli organi interni. A seconda della localizzazione, si distinguono in pleurico (tumore della pleura, membrana che avvolge i polmoni); peritoneale (o tumore addominale); pericardico (quando colpisce il pericardio, la membra che avvolge il cuore) e testicolare (membrana che riveste i testicoli). 
Lo studio legale dell'Avv. Ezio Bonanni e l'Osservatorio Nazionale Amianto da sempre sostengono che l'unico strumento di efficace prevenzione mesotelioma è evitare l'esposizione alle fibre di amianto - asbesto (prevenzione primaria).

Avv. Ezio Bonanni: assistenza e tutela vittime mesotelioma

Lo studio legale dell'avv. Ezio Bonanni tutela i diritti delle vittime per ottenere: 

L'Avv. Ezio Bonanni è anche presidente dell'Osservatorio Nazionale Amianto, associazione Onlus per la tutela delle vittime dell'amianto che ha istituito il Dipartimento ricerca e cura del mesotelioma per fornire assistenza sanitaria gratuita e tutela legale gratuita attraverso lo Sportello Amianto.

Numero Verde ONA

Consulenza legale gratuita

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti


Organi colpiti

Il tumore del mesotelio può colpire 4 diverse aree dell'organismo umano, e in particolare la pleura, il peritoneo, la tunica vaginale del testicolo e il pericardio. 

Mesoteliomi pleurici

La pleura è una membrana sierosa che avvolge e protegge i polmoni, è costituita da uno strato esterno (pleura parietale), che aderisce alla parete toracica, e da uno strato interno (pleura viscerale), che aderisce al polmone, e riveste la cavità entro cui i polmoni risiedono.

Il mesotelioma pleurico amianto (o tumore pleura) è il tipo più diffuso (circa l'80% dei casi).

La diagnosi mesotelioma pleurico avviene con l’anamnesi lavorativa, che quasi sempre conferma l’esposizione professionale a polveri e fibre di asbesto. Il dato biologico che conferma il tumore del mesotelio della pleura che conferma i risultati degli esami immunoistochimici è costituito dal versamento pleurico, ispessimenti pleurici e placche pleuriche. Il versamento pleurico consiste in un accumulo di liquido all’interno della cavità pleurica. L'ispessimento pleurico è una infiammazione della pleura polmonare (pleura viscerale / pleura parietale) che può avere localizzazione bilaterale o monolaterale. Le placche pleuriche, infine, sono  lesioni della pleura simili a cicatrici causate dall'esposizione ad asbesto. L'ispessimento pleurico e le placche pleuriche sono malattie asbesto correlate contemplate nella Lista I delle malattie professionali INAIL, e quindi la loro insorgenza per cause professionali dà diritto all'indennizzo INAIL. L'indennizzo INAIL delle placche e degli ispessimenti pleurici, anche nel caso in cui il grado invalidante fosse inferiore al 6%, dà comunque diritto al prepensionamento / benefici contributivi per esposizione ad amianto (art. 13 comma 7 L. 257/92). 

Il tipo di terapia dipende dalla stadiazione, dall’età e dallo stato di salute del paziente. Solitamente prevede l'intervento chirurgico coadiuvato da radioterapia, chemioterapia e chemioterapia intraoperatoria. 

Le aspettative di vita mesotelioma pleurico è di circa 9/8 mesi nella maggior parte dei casi. La sopravvivenza mesotelioma pleurico è di 5 anni del 5% dei casi.

 

Mesoteliomi peritoneali

I mesoteliomi peritoneali sono tumori da amianto che colpiscono il peritoneo, una sottile membrana sierosa costituita da uno strato esterno (peritoneo parietale), che riveste la cavità addominale e parte di quella pelvica, e da uno strato interno (peritoneo viscerale), che avvolge gran parte degli organi interni (fegato, stomaco, intestino, ecc.), fissandoli in tal modo alle pareti della cavità (mesotelioma addominale).

Rappresenta tra il 10 e il 30% di tutti i mesoteliomi maligni.

Aspettativa di vita mesotelioma peritoneale: circa 5/6 mesi. La sopravvivenza mesotelioma peritoneale si verifica nell'8,1%  dei casi.

La diagnosi avviene con l'anamnesi lavorativa, da cui spesso emerge l'esposizione a fibre e polveri di asbesto,  e viene confermata attraverso l'esame bioptico (con prelevamento di un campione di tessuto dalla parete del peritoneo).  La terapia prevede l'approccio chirurgico in combinazione con chemioterapia e radioterapia.  Tra i principali sintomi vi sono dolore e rigonfiamento addominale, diarrea e perdita di peso. 

Mesoteliomi pericardici

I mesoteliomi pericardici sono causati dall'asbesto e colpiscono il pericardio, ovvero il mesotelio del cuore e il sacco che lo contiene (pericardio viscerale, o epicardio, e pericardio parietale).  Si possono manifestare in forma localizzata, multipla o diffusa da processi metastatici. Il termine generico di pericardio include sia il pericardio viscerale che il pericardio parietale.

I sintomi più frequenti dei mesoteliomi pericardici sono costituiti da astenia, perdita di peso, dolore al torace e tachicardia. La diagnosi viene effettuata con l'anamnesi lavorativa, che rileva sempre una pregressa esposizione a polveri e fibre di asbesto. Spesso la diagnosi mesotelioma pericardico viene preceduta dal versamento pericardio, che può presentarsi anche dopo un infarto miocardico acutotraumitumori cardiaci o per la diffusione metastatica di neoplasie maligne.  La diagnosi viene confermata dalla biopsia. La terapia prevede l'approccio chirurgico in combinazione con chemioterapia e radioterapia. 

Mesoteliomi testicolari

Il mesotelioma testicolare è un rarissimo cancro da amianto che colpisce la tunica vaginale del testicolo. La tunica vaginale, detta anche vagina propria, è il mesotelio che ricopre i testicoli come una specie di sacchetto. I sintomi di questi mesoteliomi comprendono tumefazione (dolente e non) e dolore testicolare. La diagnosi spesso viene effettuata in concomitanza di controlli per altre ragioni, viene avvalorata dall'anamnesi lavorativa di pregressa esposizione ad asbesto e confermata dagli esami immunoistochimici e bioptici e dalla ecografia transrettale. La cura mesotelioma testicolare è costituita da un intervento chirurgico di orchiectomia inguinale radicale, che può essere accompagnato da radioterapia e chemioterapia. 


Diagnosi e cura

La diagnosi mesotelioma parte dalla sorveglianza sanitaria e/o dalla visita presso il medico di base, che esamina l'anamnesi lavorativa e, in caso di pregressa esposizione amianto di origine professionale, prescrive gli accertamenti del caso, anche per tenere sotto controllo nel tempo eventuali cambiamenti. In caso di ispessimento pleurico e/o placche pleuriche in lavoratore esposto ad asbesto è probabile la mesotelioma diagnosi. 

Per la diagnosi mesotelioma, sintomi mesotelioma e cure mesotelioma, approfondisci su: 


Risarcimento danni

Le vittime hanno diritto al risarcimento danni patrimoniali e non patrimoniali. In caso di decesso, il diritto può essere fatto valere dagli eredi, per responsabilità contrattuale ed extracontrattuale. Per approfondire:

Indennizzo INAIL

Lo studio legale dell'Avv. Ezio Bonanni ti assiste per:

  • Denuncia malattia professionale: certificazione indispensabile per avviare la procedura di riconoscimento dell'origine professionale per il risarcimento inail, rendita diretta / in reversibilità per il coniuge e i figli;
  • Accertamento del danno biologico permanente: per ottenere il riconoscimento dell'origine professionale del cancro del mesotelio e quantificare il grado invalidante, utile nell'eventuale giudizio per il risarcimento danni a carico del datore di lavoro e altri responsabili;
  • Revisione danno permanente: sia l'INAIL che la vittima possono chiedere di riesaminare la quantificazione del danno biologico in caso di aggravamento;
  • Ricorso amministrativo e giudiziario: in caso di mancato riconoscimento della rendita o di riconoscimento grado invalidante inferiore, la vittima ha il diritto a ricorrere in via amministrativa per far fissare la visita collegiale INAIL;
  • Prestazioni INAIL / Risarcimento INAIL: la vittima ha diritto all'indennizzo del danno biologico e al risarcimento dei danni da diminuite capacità di lavoro con una rendita mensile. L'entità della rendita mensile / risarcimento INAIL tiene conto della retribuzione e del grado invalidante (pari almeno al 16%). In caso di grado invalidante tra il 6% e il 15% è dovuto il solo indennizzo del danno biologico;

Il risarcimento INAIL o rendita INAIL viene liquidata al coniuge superstite nella misura del 50% della prestazione spettante alla vittima (rendita di reversibilità) e ai figli nella misura del 20% per ognuno, a condizione che non superi l'iniziale 100%. Approfondisci su:

Prepensionamento

I lavoratori vittime di tumori del mesotelio hanno diritto all'immediato prepensionamento mesoteliomaIl prepensionamento spetta nel caso in cui le maggiorazioni ex art. 13 comma 7, L. 257/92 non fossero sufficienti per maturare il diritto a pensione immediata. 

Vittime del Dovere

Se la vittima di cancro mesotelio ha prestato servizio nelle Forze Armate (Marina, Aeronautica, Esercito, Carabinieri) o nel comparto sicurezza (Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, etc.) ha diritto al riconoscimento di Vittime Del Dovere e alle relative prestazioni previdenziali e assistenziali, tra cui:  

  • speciale elargizione (€200.000,00)
  • assegno vitalizio (€500 mensili)
  • assegno vitalizio (€1.033,00 mensili)
  • ulteriori prestazioni

Approfondisci su:


II rapporto mesoteliomi ONA

L'Osservatorio Nazionale Amianto ha pubblicato il II Rapporto Mesoteliomi ONA ONLUS, in cui sono riportati e specificati i dati e le statistiche relative al mesotelioma in Italia, mesotelioma incidenza, mesotelioma aspettative di vita, mesotelioma terapia. 

Registro Patologie Amianto Correlate (REPAC)

L’Osservatorio Nazionale Amianto ha creato lo strumento ONA REPAC (Registro Patologie Asbesto Correlate) per la segnalazione dei casi di patologie asbesto correlate e quindi aggiornare costantemente sia i dati epidemiologici, sia la mappatura della presenza dell’asbesto nei luoghi di vita e di lavoro. Segnalare i casi di malattie amianto correlate permette l’integrazione e l’aggiornamento delle tabelle INAIL malattie professionali. Il tumore della laringe e delle ovaie, per esempio, sono patologie asbesto correlate inserite solo nel 2014 nella Lista I dell’INAIL, proprio grazie al costante aggiornamento e integrazione dei casi di malattie professionali tramite l’epidemiologia. Per la segnalazione di malattie da amianto e della presenza di amianto:

Pubblicazioni dell'Avv. Ezio Bonanni

Come curare e sconfiggere il mesotelioma ed ottenere le tutele previdenziali ed il risarcimento danni osservatorio amianto ezio bonanni mesotelioma

Il quaderno Tematico ONA n.123, a cura dell'Avvocato Ezio Bonanni, dal titolo "Come curare e sconfiggere il mesotelioma ed ottenere le tutele previdenziali ed il risarcimento danni" è un manuale esplicativo di facile consultazione con la funzione di guida per coloro che per via di esposizione ad amianto hanno contratto patologie asbesto correlate o corrono il rischio di ammalarsi.  

L'Avv. Ezio Bonanni ha elaborato questo manuale per una più completa tutela dei diritti delle vittime e l'ha reso consultabile gratuitamente proprio per essere più accessibile a tutti. Clicca sulla copertina per scaricare la pubblicazione gratuitamente.


Dowload

Video integrale della conferenza del 19 giugno 2018 



Homepage >> Mesotelioma