Regione Liguria, D.D. n. 2585/2010

Determinazione Dirigenziale - Seminari tecnici per "Responsabili per la gestione del problema amianto" in strutture, edifici ed impianti


L'Avv. Ezio Bonanni con il suo studio legale svolge la sua attività principalmente in materia di tutela dei diritti delle vittime dell'amianto e della loro rappresentanza e difesa in giudizio.

L'Avv. Ezio Bonanni offre consulenza e tutela legale ad alto livello presso tutte le giurisdizioni.

Per saperne di più sui diritti delle vittime dell'amianto... 


DECRETO DEL DIRIGENTE SETTORE PREVENZIONE, IGIENE, SANITÀ PUBBLICA E VETERINARIA 09.09.2010 N. 2585B.U.R. Liguria 6 ottobre 2010, n. 40

Seminari tecnici per "Responsabili per la gestione del problema amianto" in strutture, edifici ed impianti.

 

IL DIRIGENTE

 

VISTA la Legge 27 marzo 1992 numero 257 recante “Norme relative alla cessazione dell’impiego dell’amianto”

VISTO il Decreto Ministeriale 6 settembre 1994 recante “Normative e metodologie tecniche di applicazione dell'art. 6, comma 3, e dell'art. 12, comma 2, della legge 27 marzo 1992, n. 257, relativa alla cessazione dell'impiego dell'amianto” che al punto 4 prevede l’attuazione di un “Programma di controllo dei materiali di amianto in sede”

 

VISTA la Legge della Regione Liguria del 6 marzo 2009 numero 5 recante “Norme per la prevenzione dei danni e dei rischi derivanti dalla presenza di amianto, per le bonifiche e per lo smaltimento”

VISTA la Delibera del Consiglio Regionale della Regione Liguria n. 105 del 20 dicembre 1996 recante “Piano di protezione dell’ambiente, di decontaminazione, di smaltimento e di bonifica ai fini della difesa dai pericoli derivanti dall’amianto”

TENUTO CONTO che il “Programma di controllo dei materiali di amianto in sede” di cui al richiamato DM 6 settembre 1994 è svolto in Regione Liguria dalla figura del “Responsabile per la gestione del problema amianto” in strutture, edifici ed impianti

CONSIDERATA l’esigenza di far acquisire a detta figura, mediante la partecipazione a seminari tecnici, conoscenze sempre più puntuali ed efficaci per lo svolgimento dei programmi di controllo dei materiali contenenti amianto presenti in edifici ed impianti procedendo a sistematiche e periodiche verifiche circa le loro condizioni

TENUTO CONTO altresì che dette conoscenze sono finalizzate sia a prevenire l’eventuale possibile rilascio e dispersione secondaria di fibre da parte dei materiali installati che a ridurre al minimo l’esposizione della popolazione in genere

CONSIDERATO che le conoscenze in questione possono concretamente corrispondere a quattro seminari tecnici della durata di quattro ore ciascuno con contenuti opportunamente definiti e che l’attuazione degli stessi non comporterà alcun onere finanziario a carico della Regione Liguria;

CONSIDERATO altresì che al termine dei seminari tecnici il risultato conseguito dovrà essere accertato mediante il superamento di una specifica verifica prevista nel contesto dei medesimi, che a coloro che avranno superato detta verifica sarà rilasciato specifico attestato e che i loro nominativi saranno inseriti in un apposito elenco che verrà adeguatamente pubblicizzato dalla Regione Liguria

DATO ATTO che l’elenco dei “Responsabili per la gestione del problema amianto” in strutture, edifici ed impianti potrà essere integrato periodicamente in relazione allo svolgimento di ulteriori cicli di seminari tecnici con riconoscimento per i partecipanti di idoneità al ruolo

RITENUTO infine che l’elenco iniziale e le successive integrazioni debbano essere portate a conoscenza delle utenze interessate per un sempre più efficace riscontro di idoneità

 

DECRETA

 

1. di autorizzare lo svolgimento dei seminari tecnici di approfondimento per la figura di “Responsabile per la gestione del problema amianto” in strutture, edifici ed impianti, che non comportano alcun onere finanziario per la Regione Liguria, ai fini dell’attuazione di un sempre più puntuale “Programma di controllo dei materiali di amianto in sede” previsto al punto 4 del Decreto Ministeriale 6 Settembre 1994 recante “Normative e metodologie tecniche di applicazione dell'art. 6, comma 3, e dell'art. 12, comma 2, della legge 27 marzo 1992, n. 257, relativa alla cessazione dell'impiego dell'amianto”

2. di adottare i contenuti dei seminari tecnici da impartire ai fini del controllo dei materiali contenenti amianto in strutture, edifici ed impianti, indicati nell’allegato “A” annesso al presente atto, in quanto parte integrante e necessaria

3. di rilasciare ai partecipanti ai seminari tecnici che supereranno la verifica finale, specifico “Attestato di idoneità”

4. di approvare l’accluso schema di “Attestato di idoneità” per “Responsabili per la gestione della presenza di amianto” in strutture, edifici ed impianti, indicato nell’allegato “B” annesso al presente atto, in quanto parte integrante e necessaria

5. di autorizzare la registrazione di coloro che avranno conseguito “Attestato di idoneità” a “Responsabile per la gestione del problema amianto” in strutture, edifici ed impianti, in un apposito elenco distinto per provincia, che viene con il presente decreto contestualmente istituito presso il Settore Prevenzione, Igiene, Sanità Pubblica e Veterinaria della Regione Liguria

6. di attribuire a ciascun “Responsabile per la gestione della presenza di amianto” in strutture, edifici ed impianti, ai fini della registrazione nello specifico elenco, un numero progressivo distinto per Provincia

7. di procedere, con successivi atti, alle integrazioni o modifiche dell’elenco dei “Responsabili per la gestione della presenza di amianto” in strutture, edifici ed impianti, quando ne sussista l’oggettiva necessità

8. di autorizzare la pubblicazione integrale della presente deliberazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Liguria, al fine di consentire agli utenti interessati di acquisirne opportuna conoscenza e di inserirlo nel sito regionale www.liguriainformasalute.it.

 

IL DIRIGENTE
Paola Oreste