Delibera n. 590 / 2014

Regione Toscana - Approvazione progetto sulla sorveglianza sanitaria degli ex esposti ad amianto


L'Avv. Ezio Bonanni con il suo studio legale svolge la sua attività principalmente in materia di tutela dei diritti delle vittime dell'amianto e della loro rappresentanza e difesa in giudizio.

L'Avv. Ezio Bonanni offre consulenza e tutela legale ad alto livello presso tutte le giurisdizioni.

Per saperne di più sui diritti delle vittime dell'amianto... 


Organo: Giunta Regionale Documento: Delibera della Giunta Regionale 14 luglio 2014 Oggetto: Approvazione progetto sulla sorveglianza sanitaria degli ex esposti ad amianto

LA GIUNTA REGIONALE delibera:

 

1) di approvare il progetto di “Messa a punto e validazione delle soluzioni in merito ai punti critici principali di cui al documento “Linee di indirizzo per la sorveglianza sanitaria degli ex esposti ad amianto”” presentato dall'Azienda Usl 5 di Pisa e riportato in Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto;

2) di assegnare all'Azienda Usl 5 di Pisa, per la realizzazione del progetto di cui all'Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto, la somma di euro 50.000,00, importo da prenotarsi sul capitolo 26164 (extra fondo) "Proventi da sanzioni per potenziamento attività di prevenzione sui luoghi di lavoro (D.Lgs. n. 758/94 - DGR 83/09)" del bilancio gestionale 2014, che presenta la necessaria disponibilità;

3) di precisare che dovrà essere presentata, da parte della Azienda Usl 5 di Pisa, la relazione conclusiva e la rendicontazione delle spese sostenute per la realizzazione del progetto di cui all'Allegato A della presente delibera, parte integrante e sostanziale del presente atto;

4) di incaricare il dirigente del settore competente della Direzione Generale Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale a predisporre i successivi atti per l'attuazione del progetto di cui all’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto.

Il presente atto è pubblicato sulla banca dati degli atti amministrativi della Giunta regionale ai sensi dell'art. 18 della L.R. 23/2007.