Amianto sotto traccia: importato dallo Stato fino al 2011

Nel 1992 l'Italia ha messo al bando la lavorazione, l'importazione e la commercializzazione di amianto. A distanza di anni abbiamo scoperto però che non tutti rispettano questo divieto. Un documento del Governo indiano ha, infatti, indicato l'Italia come il primo importatore di amianto. Secondo dati ufficiali, abbiamo continuato a comprare e vendere eternit fino allo scorso anno. Abbiamo anche scoperto che c’è ancora chi nel nostro Paese lo ha usato forse anche dopo che era stato bandito. 

 

Le gravi conseguenze della esposizione amianto

Coloro che hanno vissuto a contatto con le polveri e fibre di amianto a causa del proprio lavoro oppure per via di una contaminazione ambientale, hanno un'elevata probabilità di contrarre alcune patologie invalidanti come mesotelioma, tumore al polmone e altre neoplasie.

Per questo è importante prevenire le esposizioni ad asbesto e sottoporsi alla sorveglianza sanitaria che consiste in controlli periodici.

Scrivi commento

Commenti: 0