Danni amianto, tutto quello che c'è da sapere sul killer del secolo

Come avvocato e come presidente dell'Osservatorio Nazionale Amianto continuerà a difendere le vittime dell'amianto. Proprio a loro mi sono dedicato negli ultimi 20 anni di attività. Ho difeso migliaia di vittime presso tutte le Magistrature. 

L'esposizione amianto e le patologie asbesto correlate

L'esposizione ad amianto può provocare mesotelioma, tumori polmonari, alla laringe, faringe, esofago, fegato, colon e perfino all’ovaio e per non parlare dell’asbestosi, placche pleuriche ed ispessimenti pleurici e le complicazioni cardio-vascolari.

L’amianto è presente ovunque, dagli edifici pubblici a quelli privati, dagli ospedali alle tubature degli acquedotti, ma soprattutto ad oggi sono ancora 2400 le scuole che pongono a rischio circa 350.000 studenti e 50.000 dipendenti, tra docenti e non docenti. In Italia sono oltre 6000, e 107.000 nel mondo, i decessi per via delle diverse patologie che l’amianto provoca.

Se hai subito danni da amianto scopri come fare per richiedere assistenza medica e legale,  il risarcimento dei danni, il prepensionamento e i benefici contributivi consultando la pagina oppure chiamando gratuitamente il numero verde 800 034 294.

Osservatorio Nazionale Amianto: assistenza per le vittime amianto

L'avv. Ezio Bonanni è presidente dell'Osservatorio Nazionale Amianto - ONA Onlus assiste gratuitamente tutte le vittime di patologie asbesto correlate. Offrendo supporto ai lavoratori esposti alla fibra killer per ottenere il riconoscimento di malattia professionale da INAIL, prepensionamento e accesso ai benefici contributivi INPS e per il riconoscimento di vittime del dovere per gli appartenenti alle forze armate e comparto sicurezza.

Contatta l'associazione o lo studio legale attraverso il formulario o chiamando direttamente il numero verde gratuito.

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

numero verde ONA

Scrivi commento

Commenti: 0