Decreto regione Lombardia n. 1785 / 2014

Trasmissione informatizzata della notifica e del piano per i lavori di bonifica dei manufatti contenenti amianto (artt. 250 e 256 d.lgs 81/08) e delle relazioni annuali (art. 9 l. 257/92)


L'Avv. Ezio Bonanni è in continuo impegno per la difesa delle vittime dell'amianto e della loro rappresentanza e in giudizio.

Con il suo studio legale offre consulenza e tutela legale ad alto livello presso tutte le giurisdizioni.

Per saperne di più sui diritti delle vittime dell'amianto... 


Regione Lombardia- Decreto 4 marzo 2014, n. 1785Trasmissione informatizzata della notifica e del piano per i lavori di bonifica dei manufatti contenenti amianto (artt. 250 e 256 d.lgs 81/08) e delle relazioni annuali (art. 9 l. 257/92).

IL DIRETTORE GENERALE SALUTE decreta:

 

1. Di disporre che la trasmissione delle notifiche e dei piani di lavoro (artt. 250 e 256 DLgs 81/08) e della relazione annuale delle attività di bonifica realizzate (art. 9 L. 257/92) da parte del datore di lavoro dell’impresa esercente attività di bonifica all’Azienda Sanitaria Locale territorialmente competente, avvenga, nei casi previsti dalla norma di legge, mediante il sistema informatizzato.
2. Di pubblicare il presente atto sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia e sul sito internet www.regione.lombardia.it dal quale sarà possibile accedere all’indirizzo internet per l’invio delle notifiche, dei piani di lavoro e delle relazioni annuali.

3. Di rendere disponibile il servizio telematico per l’invio delle notifiche e dei piani di lavoro dalla data di pubblicazione del presente decreto.
4. Di stabilire che dal 1° aprile c.a. le notifiche e i piani di lavoro debbano essere inviati unicamente in via telematica.

5. Di rendere disponibile il servizio telematico per l’invio delle relazioni annuali dal 1 gennaio 2015.
6. Di stabilire che la relazione annuale ex art. 9 L. 257/92 concernente le imprese che utilizzano amianto nei processi produttivi o che svolgono attività di smaltimento o di bonifica dell'amianto, relativa alle attività realizzate nell’anno 2014, debba essere inviata telematicamente a partire dall’anno 2015.

 

IL DIRETTORE GENERALE 
Walter Bergamaschi